64° Regata dei Tre Golfi

La RCSW apre con la partenza, l’11 maggio, della sessantaquattresima edizione della Tre golfi: sono poche al mondo le regate con tanta storia e ancor meno quelle con la particolare atmosfera della partenza a mezzanotte, ma certo nessuna può vantare un percorso di regata come quello che offrono i golfi di Napoli, Gaeta e Salerno.

Per i velisti napoletani è come un’amica che ritorna puntuale ogni primavera, con le sue barche piccole e grandi, i mille e più regatanti, la magia di scivolare di notte tra le isole del golfo, la cena e la festa in banchina, gli incontri con chi condividi passione e ricordi eppure rivedi solo in questa occasione.

Quest’anno si prevede di arrivare al traguardo dei 100 partecipanti, sia perché sono ammesse e partecipare le barche d’epoca e classiche sia perché l’International Maxi Association l’ha inserita nelle cinque regate che compongono l’IMA Mediterranean Maxi Offshore Challenge.

Il Circolo Italia ospita i partecipanti al Porticciolo di Santa Lucia, dal 9 all’11 maggio, fino ad esaurimento disponibilità e seguendo l’ordine di iscrizione.

Il percorso è quello classico di circa 150 miglia, che porta i concorrenti da Napoli a girare Ponza per poi ritornare verso Punta Campanella, girare gli isolotti de Li Galli e tagliare il traguardo a Capri.

Per le barche d’epoca e classiche è previsto un percorso ridotto: le barche gireranno l’isola di Ventotene, anzicché Ponza, “risparminando” circa 40 miglia.

I percorsi saranno comunque precisati nelle Istruzioni di Regata,

1 Commento

Scrivici